Erasmus Startup Campania: porta la tua impresa in giro per l’Europa!

La Regione Campania finanzia borse di studio rivolte ai giovani startupper per un’esperienza di formazione all’estero. Scadenza: 31 dicembre 2019.

È un’Europa sempre più spaccata quella di cui sentiamo parlare quotidianamente ai telegiornali. Eppure, mentre sul fronte politico le frontiere si fanno più marcate, su quello della formazione e della cultura appaiono incerte, labili, sfocate al punto che in alcuni casi quasi non si vedono più. Un esempio? L’Erasmus, il progetto che per eccellenza si rivolge ai “cittadini europei”.

Un tempo aperto agli studenti, l’Erasmus sta allargando man mano i suoi orizzonti permettendo a una fetta sempre più larga di giovani di formarsi in un Paese diverso rispetto a quello di provenienza. Ci sono occasioni per ogni aspirazione e categoria. Oggi, ad esempio, vi presentiamo un’opportunità rivolta a chi ha deciso di darsi all’imprenditoria.

Grazie allo stanziamento dei Fondi POR FSE Campania 2014/2020, la Regione Campania ha finanziato il programma “Erasmus Startup in Campania” con l’obiettivo di favorire l’internazionalizzazione delle startup. Il bando è destinato a startupper o aspiranti tali che vogliano ricevere supporto da parte di imprenditori esperti per la creazione e lo sviluppo di un’idea imprenditoriale. Per partecipare è necessario elaborare un proprio progetto di mobilità che duri da uno a sei mesi, individuando anche il soggetto ospitante. Possono partire al massimo due componenti del team d’impresa. La Regione Campania stanzierà un contributo mensile calcolato in base al costo della vita nel Paese di destinazione.

Per ambire alle borse di studio occorre essere residenti in Campania e aver costituito una startup nell’arco degli ultimi tre anni, o anche essere in possesso di un business plan di un progetto imprenditoriale innovativo. Anche il soggetto ospitante deve ovviamente rispondere a precise caratteristiche: essere titolare-responsabile di un’impresa o una persona direttamente coinvolta nell’attività imprenditoriale e ricoprire un ruolo decisionale nei centri di ateneo dedicati agli spinoff accademici o universitari o in enti acceleratori di impresa. Questo oltre a dover manifestare disponibilità alla partecipazione al programma di mobilità e a garantire ai giovani startupper l’acquisizione di nuove conoscenze.

Le proposte progettuali possono essere presentate a mano presso l’Ufficio Protocollo della Direzione Generale per l’Università, la Ricerca e l’Innovazione della Regione Campania – Via Don Bosco n.9/E Napoli oppure a mezzo raccomandata mediante A/R al seguente indirizzo: Direzione Generale per l’Università, la Ricerca e l’Innovazione della Regione Campania – Via Don Bosco n.9/E Napoli. La busta contenente la documentazione deve obbligatoriamente riportare sul frontespizio, oltre al mittente, la dicitura “Avviso borse di mobilità Erasmus startup in Campania”.

Per saperne di più potete consultare il bando ufficiale. Per presentare un progetto c’è tempo fino al 31 dicembre.
Correte ad avvisare i vostri amici imprenditori!

 

Valentina Comiato

Un incastro di contraddizioni croniche, a partire dal fatto che potrei scrivere di qualunque cosa ma che vado in crisi se si tratta di parlare di me. 26 anni, copywriter. Laureata in lingue perché affascinata da tutto quello che non somiglia al posto in cui vivo. Sarà perché vivo in un paese piccolo, dove per i sogni a volte sembra non esserci spazio, allora ogni tanto vorrei infilarli in valigia e portarli con me all’estero. Viaggi brevi però, perché credo anche nelle radici, continua a leggere