“Dopocena solidale” in Caritas: l’appuntamento di maggio a ritmo di musica

Sabato 26 maggio torniamo in Caritas per il nostro “Dopocena solidale”: servizio in mensa e poi karaoke. Tutti i dettagli su come e perché partecipare.

Tutto pronto per il prossimo appuntamento con gli ospiti della Caritas Diocesana Sorrento – Castellammare di Stabia. Ormai dovreste sapere come funziona: una volta al mese, di sabato, noi dell’associazione “Tutta n’ata storia” prestiamo servizio presso la struttura di Castellammare di Stabia. Ci occupiamo di apparecchiare, preparare la cena, servire ai tavoli e ripulire i locali. Infine, dopo aver dato quello che possiamo per far star bene gli altri, ci prendiamo quello che fa star bene noi: i sorrisi di chi dimentica i problemi per un’ora e sceglie di trascorrere altro tempo in nostra compagnia fermandosi per il “Dopocena solidale”, un’attività ludico-ricreativa che organizziamo nella convinzione che esista una differenza sottile e meravigliosa tra il fare qualcosa “per” gli altri e fare qualcosa “con” gli altri. A noi piace di più la seconda formula.

Per l’appuntamento di questo mese, ci diamo alla musica. Sabato 26 maggio, dopo aver svolto regolare servizio in mensa, daremo il via a una serata di karaoke. Questi gli orari di cui prendere nota: preparativi per la cena a partire dalle 17.00; alle 19.30 circa, invece, prenderà il via la nostra serata musicale.

“Nostra” dicevamo, ma speriamo anche un po’ vostra in realtà. Il gruppo di volontari è infatti libero e aperto a tutti. Per unirsi basta contattarci alla nostra pagina Facebook o all’email tuttanatastoria.saa@gmail.com. Potete scegliere di aiutarci solo in cucina, di raggiungerci dopo cena o di collaborare ad entrambi i momenti. Non occorre che siate cuochi provetti e non lasciatevi spaventare dal karaoke: non ci servono neanche dei futuri cantanti. Tutto quello che vi chiediamo è se avete voglia di trascorrere una serata in compagnia all’insegna della solidarietà e del divertimento. Un “Sì” convinto è il vostro lasciapassare per un’esperienza da cui potreste trarre più di quello che avrete modo di regalare.

Valentina Comiato

Un incastro di contraddizioni croniche, a partire dal fatto che potrei scrivere di qualunque cosa ma che vado in crisi se si tratta di parlare di me. 26 anni, copywriter. Laureata in lingue perché affascinata da tutto quello che non somiglia al posto in cui vivo. Sarà perché vivo in un paese piccolo, dove per i sogni a volte sembra non esserci spazio, allora ogni tanto vorrei infilarli in valigia e portarli con me all’estero. Viaggi brevi però, perché credo anche nelle radici, continua a leggere